giovedì , 23 Gennaio 2020
Home / Bellezza / Cibi ricchi di fibre ma poveri di carboidrati

Cibi ricchi di fibre ma poveri di carboidrati

Ormai mancano pochi giorni alle feste e ciò che ci assilla più di tutto è riuscire a perdere quei chili in eccesso prima di Natale, in modo da sentirci più in forma ma, soprattutto, concederci qualche portata in più.
Sulle riviste di questo mese ma soprattutto sul web, ci sono innumerevoli articoli sulle diete e cibi da evitare, così tanti da mandarci in confusione. Ma se ci avete fatto caso, nelle diete o nei consigli dei nutrizionisti, c’è un comune denominatore se così possiamo dire, ossia una regola che vale per tutti, che è alla base di ogni alimentazione sana, ossia la presenza di fibre. Le fibre sono un alimento molto importante per la salute del nostro organismo, in particolare per il benessere del nostro intestino e del nostro cuore. E’ stato proprio l’American Journal of Epidemiology ha sottolineare l’importanza delle fibre nella nostra dieta poichè capaci di allontanare alcune patologie molto serie. In particolare, aumentando il consumo di fibre di almeno 10 grammi, il rischio di sviluppare malattie tipo cardiopatia, diabete e disturbi metabolici vari, diminuirà del 10%. La conferma che la nostra salute dipende da cosa mangiamo. E’ facile quindi capire quali siano gli alimenti da preferire, soprattutto per il nostro benessere.
Ma non finisce qui. Da recenti studi è emerso che, per il nostro benessere, sono da preferire anche gli alimenti poveri di carboidrati. L’assunzione di questi ultimi, infatti, non solo ridurrebbe i livelli di colesterolo “cattivo” alzando quelli del colesterolo “buono”, ma regolerebbe la pressione sanguigna e i livelli di glicemia alle persone che soffrono di diabete di tipo 2. A tutto ciò si unisce anche il fatto che, assumere alimenti poveri di carboidrati non solo riduce la sensazione di fame, ma ci aiuterebbe a perdere un pò di peso e restare in forma.

In natura esistono degli alimenti poveri di carboidrati e ricchi di fibre, quale mix migliore per il nostro benessere e per la nostra linea? Scopriamo quindi insieme quali sono questi alimenti “magici”, in modo da portarli quotidianamente sulle nostre tavole, soprattutto in questo periodo in cui desideriamo perdere qualche kilo di troppo.

AVOCADO. Ultimamente si parla sempre più spesso di questo frutto che però, talvolta, viene consumato come una verdura da poter aggiungere ad ogni tipo di piatto. Un singolo avocado contiene solo 3 grammi di carboidrati e 9 grammi di fibre. Gli avocado sono ricchi di grassi monoinsaturi di vitamine (in particolare la vitamina K e la vitamina C) e potassio.

MANDORLE. Le mandorle sono ottimi antiossidanti, ricche di vitamina E, magnesio e proteine. Le mandorle conferiscono la sensazione di sazietà e quindi favoriscono la perdita di peso. 30 grammi di mandorle contengono 3 grammi di carboidrati e 4 grammi di fibre.

CAVOLFIORE. Questa verdura molto popolare, è una delle più salutari. Non solo fa bene al fegato e accelera il metabolismo, ma è ricca di fibre e allo stesso tempo ha una quantità di carboidrati molto bassa. 85 grammi di cavolfiore contengono solo 2 grammi di carboidrati.

BROCCOLI. Questi ortaggi sono i più ricchi di vitamine. l’ideale sarebbe cuocerli a vapore per preservare tutte le vitamine. 70 grammi di broccoli contengono 2 grammi di fibre e solo 3 di carboidrati.

MELANZANE. Chiudiamo in bellezza, parlando di questo ortaggio fondamentale per il nostro benessere. Le melanzane sono amate in tutto il mondo per il loro sapore e la loro versatilità in cucina. Ricche di minerali e di vitamine, le melanzane aiutano il nostro intestino a lavorare bene a patto che siano sempre consumate ben cotte. 80 grammi di melanzane contengono 3 grammi di fibre e solo 2 grammi di carboidrati.

Ovviamente consigliamo questi alimenti a tutti coloro che non soffrono di particolari patologie. Per qualsiasi dubbio è bene consultare il proprio medico.

Check Also

Spinaci: Proprietà benefiche e controindicazioni

Gli spinaci appartengono alla famiglia delle Chenopodiacee. La pianta, Spinacia Oleracea, è originaria dell’Asia, precisamente …

Finocchietto: proprietà e benefici

Il finocchietto, o finocchio selvatico, che in botanica risponde al nome di Foeniculum Vulgare Miller, …

Lascia un commento