venerdì , 19 Aprile 2024
Home / Bellezza / Erbe aromatiche: benefici, usi e ricette

Erbe aromatiche: benefici, usi e ricette

Le erbe aromatiche non dovrebbero mai mancare nella nostra dispensa nella variante secca ma anche sui nostri balconi ed è impressionante come i loro utilizzo sia aumentato negli ultimi 5 anni. Nelle varie interviste effettuate dai ricercatori, infatti, emerge che più del 60% degli intervistati dichiara di usarle più di prima.
Questo è un bene poichè le erbe aromatiche non solo contengono tante vitamine e sali minerali ma ci aiutano a limitare il consumo di sale, responsabile di molte patologie anche importanti.
Le erbe aromatiche stimolano la digestione e sono antiossidanti e antinfiammatorie ma è importante sapere anche come consumarle. Ad esempio, infatti, i nutrizionisti consigliano di consumarle fresche poichè una lunga cottura ne distruggerebbero gli oli essenziali annullando quindi le proprietà benefiche.

Il basilico è tra le piantine aromatiche più conosciute. E’ alta 50 cm circa ed è molto ramificata.
Ne esistono tantissime varietà ma le più conosciute sono sicuramente quella genovese “dop” usata soprattutto per preparare il pesto e la variante napoletana che ricorda vagamente la menta.
Questa piantina teme il freddo per cui bisogna stare attenti alla semina e al trapianto: meglio aspettare la primavera.
E’ utile per preparare sughi o per aromatizzare insalate estive.

Il prezzemolo è una pianta biennale. Anche il prezzemolo teme il freddo per cui è preferibile seminarla dopo il mese di aprile. Ha bisogno di essere annaffiata moderatamente.
Questa erba si abbina perfettamente sia a carne che a pesce.

L’erba cipollina non teme il freddo e il gelo. Ha bisogno di tanta acqua e di essere concimata ogni mese.
Questa erba è perfetta con melanzane, carote, patate ma anche per la preparazione di insalate e yogurt.

La pianta di rosmarino è molto aromatica e non richiede particolari cure. L’unica accortezza che si deve avere per ottenere una pianta sana e forte è di potarla ogni anno.
Il rosmarino è molto usato per la preparazione di arrosti o patate. Ultimamente lo abbinano anche al tofu o tempeh.

La pianta di origano è rustica e talvolta piccante. Va usata prevalentemente secca e, così come il basilico, ha diverse varianti ma solo quattro sono quelle principali: meridionale, comune, maggiorana e siciliano. L’origano va essiccato in un luogo buio e solo se l’essiccazione avviene rapidamente il suo profumo sarà più intenso!
L’origano lo troviamo sulla pizza e sulle ricette alla pizzaiola.

La menta è molto conosciuta e amata. La piperita, la mentuccia e la romana sono le varianti più conosciute.
Ultimamente la menta la si abbina al cioccolato fondente ma generalmente la troviamo per la preparazione di bevande sia alcoliche che non alcoliche.

Adesso passiamo all’aglio che è davvero multiuso. L’aglio è un concentrato di vitamine e sali minerali. Inoltre allontana insetti e tarme.
Questa piantina non si riproduce tramite seme ma tramite spicchio e ogni spicchio di aglio riproduce una pianta uguale alla pianta madre.
Gli spicchi di aglio non temono il freddo, per cui possono essere piantati anche dove l’inverno è molto rigido.
L’aglio lo troviamo quasi dappertutto, soprattutto nelle ricette salate. Per renderlo digeribile va tolta l’anima interna oppure va tagliato in fettine sottili. C’è chi prima di utilizzarlo lo lascia in ammollo per un’oretta circa.

L’alloro è una pianta sempreverde che preferisce essere interrata in primavera/estate ricordando che vuole acqua frequente ma non abbondantissima.
Quest’erba ha un sapore corposo, motivo per il quale non bisogna eccedere. La si usa nella preparazione di legumi, piatti di carne, brodi e zuppe.

Voglio precisare che spesso le erbe aromatiche vanno confuse con le spezie ma, in realtà, sono due cose diverse. Con le prime indichiamo erbe o verdure coltivate negli orti mentre con le seconde indichiamo prodotti vegetali (semi, frutti, radici o cortecce delle piante) che provengono da paesi tropicali.

Check Also

Ritenzione idrica: rimedi naturali per contrastarla

La ritenzione idrica è un disturbo causato dalla tendenza a trattenere liquidi in quelle aree …

Cura dei capelli: Come proteggerli dal freddo

La stagione invernale è arrivata e ormai giacconi imbottiti, guanti e sciarpe sono i nostri …

Lascia un commento