lunedì , 28 Settembre 2020
Home / Curiosità / I cibi che non devono essere MAI conservati in frigorifero

I cibi che non devono essere MAI conservati in frigorifero

In questi ultimi anni, abbiamo tutti la preoccupazione di consumare cibi sani. C’è molta informazione e spesso diventiamo anche un pò morbosi, alla ricerca del cibo perfetto. Concatenato a questo, c’e’ anche la preoccupazione della conservazione dei cibi, motivo per il quale tendiamo a riempire il nostro frigorifero di tutto e di più, senza sapere che, talvolta, la nostra smania del cibo sano, produce l’effetto contrario. Infatti secondo dei ricercatori americani, commettiamo molti errori per quanto riguarda la conservazione dei cibi in frigorifero: molti alimenti, infatti, non dovrebbero mai stare in frigo in quanto potrebbero assorbire i cattivi odori degli altri alimenti, oppure perdere i valori nutrizionali.

Ho elencato solo alcuni dei 52 alimenti che non dovrebbero essere conservati nel nostro amatissimo elettrodomestico da cucina e già vi anticipo che, molti di questi, vi sorprenderanno!

Per cominciare vi dico che aglio e cipolla non devono essere conservati in frigorifero in quanto perderebbero la loro umidità naturale, ammuffendo. Quindi riponiamoli in un contenitore in un angolo della cucina fresco. Attenzione però: se la cipolla è tagliata a fette o pelata, va riposta in frigorifero.

Un altro alimento che teme il frigorifero è la banana. Il fresco del frigorifero blocca il processo di maturazione ma il freddo ne accelera il marciume. La banana è un frutto delicato che va consumato massimo 2 giorni dopo l’acquisto.

Anche le patate non devono essere conservate in frigorifero, per un motivo molto importante: il fresco trasforma l’amido in zucchero. Priviamole della loro bustina e riponiamole in un contenitore, possibilmente di cartone e al buio.

Due alimenti che sicuramente sono nel frigorifero di tutte voi ma che dovrebbero essere riposti in un luogo fresco e asciutto della nostra dispensa, sono le carote e le melanzane.
Il fresco accelera la loro decomposizione, hanno bisogno invece solo del buio.

Un altro alimento che erroneamente conserviamo in frigorifero è il basilico. Il basilico va trattato come un fiore, ragione per cui va messo in vasetti pieni d’acqua e, al massimo, congelato.

Non è finita qui: a grande sorpresa per tutti voi anche i pomodori non dovrebbero essere conservati in frigorifero. Il fresco blocca il processo di maturazione ma, col passare del tempo, li rende insapori.

Un alimento che prendete nel banco frigo del supermercato e che erroneamente, appena tornate dalla spesa, avete premura di riporlo in frigorifero è lo yogurt.
Sembra strano lo so ma, uno dei motivi per i quali riponiamo gli alimenti nel frigorifero, è per impedire la proliferazione di batteri. Nel caso dello yogurt, la proliferazione c’e’ già stata in quanto, i batteri, si nutrono di lattosio. Per cui non è necessaria la conservazione dello yogurt in frigo, a meno che non ci piaccia gustarlo fresco.

Attenzione anche all’anguria: va conservata in frigorifero solo dopo essere stata tagliata. Quando è ancora intatta, infatti, va conservata in un luogo fresco e asciutto!

Check Also

Le lenticchie: I legumi fondamentali per il nostro benessere

Probabilmente la popolarità delle lenticchie è data dall’usanza che le vede protagoniste la notte di …

Fragole: benefici e controindicazioni

La fragola, appartenente alla famiglia della Fragaria, è identificato come un “falso frutto”, questo perchè …

Lascia un commento