giovedì , 17 Giugno 2021
Home / Curiosità / Carenza di Vitamina D: cause, sintomi e rimedi naturali

Carenza di Vitamina D: cause, sintomi e rimedi naturali

Per anni medici e scienziati hanno ignorato l’importanza della vitamina D, solo negli ultimi anni, infatti, si parla della sua importanza e delle conseguenze che possono scaturire da una possibile carenza. Grazie a studi recenti, i medici hanno appurato che le conseguenze sono molteplici, iniziando dalla depressione arrivando addirittura a malattie infiammatorie.
Ma procediamo per gradi e cerchiamo di capire l’importanza della vitamina D e in quale alimenti è possibile trovarla.

Partiamo col fatto che la vitamina D, non è una vera e propria vitamina. Si tratta, infatti, di un pre-ormone (vitamina D3), capace di stimolare la produzione di quegli ormoni che aiutano l’organismo ad assorbire calcio e magnesio.
Infatti il nostro corpo è capace di produrre vitamina D, cosa che non accade per le altre vitamine le quali possono essere assorbite solo tramite alimenti specifici e integratori alimentari.
Il nostro corpo, quindi, produce vitamina D in risposta all’esposizione al sole di almeno 10-15 minuti e le abitudini moderne, che prevedono poche attività all’aperto, frequenza maggiore di ambienti al chiuso ben riscaldati, incidono negativamente sull’apporto di vitamina D, ragion per cui sarebbe meglio optare per un cambiamento del nostro stile di vita.
Ma una scarsa esposizione al sole non è l’unica causa di carenza della vitamina D.
Tra le vare cause, infatti, troviamo uno scarso apporto alimentare, eccessivo utilizzo di creme solari, assunzione di alcuni tipi di farmaci, come ad esempio anticonvulsivanti, colestiramina, glucocorticoidi, antivirali, obesità e alcolismo.
Anche alcune malattie, come quelle renali, inibiscono la sintesi della vitamina D nel nostro organismo.

Determinare la carenza della vitamina D è molto semplice: basta rivolgersi a qualunque laboratorio di analisi ed effettuare l’esame specifico. E’ anche vero che ci sono alcuni possibili effetti che possono funzionare come campanello di allarme e possono farci capire che magari qualcoisa non va e che sarebbe preferibile rivolgersi al medico.
Gli effetti che rappresentano una possibile carenza di vitamina D sono:

  • Debolezza muscolare
  • Arti doloranti
  • Perdita di capelli
  • Depressione
  • Disturbi respiratori
  • Diabete
  • Ansia e agitazione
  • Pelle secca
  • Stanchezza

E’ pero’ sottolineare che, ad oggi, i medici non hanno ancora capito se queste manifestazioni siano la causa o la conseguenza della vitamina D.
Qualora avessimo carenza di vitamina D, possiamo ricorrere ad integratori specifici o comunque aiutarci con l’assunzione degli alimenti giusti.

  • Formaggi grassi
  • burro
  • olio di fegato di merluzzo
  • pesci grassi come sgombro, tonno, anguilla, salmone ma anche ostriche e gamberi
  • fegato
  • funghi

Se consumare questi alimenti non sovesse essere sufficiente, il medico mi consiglierà degli integratori, disponibili sia in pillole che a gocce. Ricordate che quelli in gocce sono altamente assimilabili e quindi i migliori.

Check Also

Il Pomodoro: ricco di antiossidanti ma povero di calorie

Re della dieta mediterranea, alleato delle donne poichè povero di grassi e calorie, il pomodoro …

Magnesio: I segnali che indicano una carenza nell’organismo

Forse non tutti sanno che il Magnesio è un minerale fondamentale per il benessere del …

Lascia un commento